E’ arrivato il catalogo Ikea 2017

img_6034Sfido chiunque a trovare una casa in cui non ci sia almeno un prodotto del grande marchio svedese. Sono geniali, hanno saputo, negli anni, osservare le persone e le loro abitudini per andare ad ampliare sempre più la gamma dei prodotti offerti con i quali riescno a soddisfare a 360° le esigenze di tutta la casa e di chi ci abita.
Come ogni anno la fine delle vacanze estive è caratterizzata dall’uscita del nuovo catalogo, da sempre mi piace sfogliarlo il prima possibile, anche se esiste la versione on-line, preferisco quella cartacea, faccio le “orecchie” alle pagine dove c’è un articolo o un’ambientazione che mi colpisce, mi piace farlo in relax o anche insieme a mia sorella (anche lei architetto) e commentare insieme colori, finiture, forme e stili.
Quest’anno ho voluto leggerlo concentrando la mia attenzione su quegli oggetti e complementi che in un ambiente piccolo possono fare la differenza aiutando nel quotidiano la gestione pratica degli spazi.
Pag. 200 sgabello Raskog in acciaio rivestito a polvere, impilabile, bella linea in stile industriale, ottimo da usare anche come tavolino o comodinio. Se i colori proposti da Ikea non si addicono alla vostra casa, scegliete quello più adatto alle vostre esigenze e rifategli il look (per un risultato ottimale, consiglio di chiedere ad un carrozziere una verniciatura professionale).
Pag. 220 serie Vallentuna una novità di quest’anno, un divano componibile i cui elementi possono essere usati come sedute, contenitori o letti. Ottimo per ottimizzare gli spazi e le funzioni, dalla linea essenziale ed elegante è proposto in diversi tessuti. All’estetica un po’ rigida con cui nasce, darei una morbidezza in più sostituendo i cuscini coordinati con altri cuscini più soffici e di dimensioni diverse tra di loro.
Pag. 53 tagliere Grundvattnet. Uno dei problemi che spesso si deve affrontare quando la cucina è piccola è la gestione degli spazi ridotti durante le fasi di preparazione dei piatti preferiti, una soluzione intelligente è proprio un tagliere come questo che si può usare appoggiandolo sul lavello.
Pag. 45 ciotola Vardagen, in vetro, mi piace la sua linea, col piccolo beccuccio che ha più utilità, come punto di appoggio per le posate, come punto per agevolare la presa o per versare maglio i liquidi.
Pag. 179 contenitori Vardagen, in vetro, con coperchio dotato di guarnizione in gomma in varie forme e misure, dallo stile un po’ retrò, in cucina, ma anche in bagno.
Pag. 185 pattumiere a pedale Snapp, bel design, per non trascurare l’estetica dell’angolo dedicato alla raccolta differenziata.
Pag. 274 serie Fladis cestini intrecciati a mano con bordo ripiegabile per adattarlo ad ogni esigenza e per gli utilizzi più vari, cesti per biancheria, porta vasi, portariviste, portagiochi per i vostri amici a quattrozampe o per i vostri bambini, porta frutta o verdure…
Un prodotto tra le novità che mi ha colpito è la sedia a dondolo Gronadal a pag. 228, oggetto d’arredo poco diffuso ma che come nessun’altro è in grado di creare angoli dedicati al relax, molto essenziale nelle sue linee, ha forme che richiamano lo stile retrò ma allo stesso tempo è minimalista, realizzata in rattan intrecciato paglia di Vienna struttura in metallo e pattini in legno.
Cosa non posso fare a meno di comperare quando vado all’Ikea? Un pupazzino nel reparto bambini per il mio amato cagnolino Ugo, ne va pazzo, vanta una collezzione con soggetti fuori produzione da tempo, anche se le condizini non sono ottimali.

Leone

img_6030Il segno zodiacale di questo mese è quello del Leone, viene rappresentato da un leone con la sua folta criniera che simboleggia la forza, il coraggio, il fuoco. Il periodo in cui il sole attraversa la sua costellazione, è dal 23 luglio al 23 agosto, il periodo in cui il sole e l’estate trovano la loro massima espressione.
E’ un segno di fuoco e i suoi “amuleti” possono essere individuati nei colori di oro e arancione, la gemma di questo segno è il rubino, i numeri fortunati sono il 5 e il 9 mentre il giorno propizio è la domenica.
I nati sotto il segno del Leone, hanno uno spiccato senso dell’umorismo e sono espansivi, idealisti e generosi, ma anche sensibili e permalosi, meglio non farli arrabbiare troppo, possono rivelare un carattere violento e temibile. In amore tendono ad essere gelosi, ma anche romantici, sono dotati di acume, ottimo spirito di osservazione e buona memoria, la vivida immaginazione li porta ad essere portati per l’arte.
Desiderano fortemente avere una bella casa dotata di ogni comfort e adatta ed intrattenere gli amici. Amano viviere in ambienti energici veri e propri trionfi alla vita e i colori solari come il giallo, l’arancio e l’oro trovano nelle case del Leone la loro espressione più viva.
img_6021I nati sotto questo segno amano il lusso e i materiali di pregio. Un grande divano per ospitare gli amici in un tessuto prezioso, abbinato magari a morbidi Puof di Paola Lenti nelle sfumature del sole, non possono mancare, come anche un ampio tavolo in marmo di carrara e gambe in pregiato legno Wengé o delle comode sedie imbottite e rivestite in un lussuoso tessuto dorato. In cucina un solare frigorifero di Smeg personalizzato da Dolce & Gabbana sarà l’essenza del senso di trionfo alla vita che tanto piace ai Leone, per servire le appetitose pietanze agli amici perfetto il piatto in ceramica con gabbia dorata di Seletti. Nella sala da bagno una principesca vaca come quella di Victoria + Albert lo farà sentire un re, e un lampadario filiforme ma dalle dimensioni importanti come “Spokes” di Foscarini, ovviamente nel caldo colore del sole potrà essere l’ideale per atmosfere romantiche.

31 agosto 2016

FullSizeRenderQuesta è l’ultima sera di agosto, l’ultima dell’estate percepita come tale, per molti le vacanze finiscono, per altri iniziano per altri ancora non sono mai iniziate, ma per tutti questo è l’ultimo giorno, da domani tutto riparte, le città tornano piene, gente ovunque, traffico e rumore, il fascino della calma eterea che hanno avuto per quasi un mese, cede il posto all’altro loro fascino, quello dell’azione, del viavai e della vita lavorativa intensa.
Questa sera mentre passeggio con Ugo il mio amato cucciolone di 14 anni, le colline perdono di definizione per diventare di un grigio uniforme che contrasta con le ultime luci dell’orizzonte al tramonto, il profumo che le vigne hanno durante la prima vendemmia del Pinot inebria l’aria, che fresca, mi carezza il viso e mi sale un senso di malinconia, non so per cosa o di cosa, ma è quel lieve senso di nostalgia che mi porta a chiudere gli occhi, respirare forte, pensare alla mia bella estate, dove non ho fatto grandi viaggi, ma mi sono semplicemente goduta la mia casa tra le colline dell’Oltrepò Pavese e mi sono dedicata all’Amore, quello per mio marito, per la mia famiglia, per i miei animali e per la mia casa.
Si anche le case sono da amare, proteggere e difendere dall’usura del tempo, sono il nostro nido, la nostra certezza, ci danno sicurezza e conforto, la nostra vita è il loro riflesso, più riusciamo a creare intorno a noi un ambiente in cui ci riconosciamo e in cui proviamo senso di pace e serenità, più questo si riflette nella vita di tutti i giorni e nel nostro atteggiamento nell’affrontare la vita.
Da domani inizia un nuovo mese, riprendo il mio amato lavoro, in realtà mai interrotto, si avvicinauna nuova stagione, lavorativa e climatica, tante le idee e i progetti avviati in questo mese e tante le belle novità di cui presto avrete aggiornamenti.
Con questo mio pensiero nero su bianco, vi auguro un buon inizio, qualunque inizio stiate per affrontare, anche se semplicemento quello di un nuovo giorno e qui la mente corre al centro Italia, dove troppe persone hanno perso la vita e troppe sono rimaste senza più nulla, senza più un luogo in cui riconoscersi e sentirsi al sicuro, senza più quelle radici che ogniuno di noi sente presenti nella propria casa. A loro il mio più sentito augurio di trovare le forze per affrontare un nuovo inizio, un nuovo giorno di ricostruzione per ritrovare il senso di sicurezza e certezza che ogniuno merita.

Atmosfera marina

FullSizeRender Oggi è il 15 agosto quanti ricordi di infanzia legati alla festività di ferragosto.
Ricordo da bambina, quando andavo al mare con i nonni in riviera romagnola i gavettoni erano d’obbligo, a pranzo le pizzette calde sulla spiaggia con al spuma all’arancia che il nonno portava dal bar del “bagno” presso il quale avevamo il nostro ombrellone, rigorosamente in prima fila, (nonno voleva sempre il meglio), la cena in hotel, partitella a calcio balilla che io e mia sorella monopolizzavamo per ore, eravamo due campionesse non solo al gioco ma anche al baro, (incastravamo un legnetto in modo che le palline continuassero a scendere) e la sera i fuochi d’artificio sul mare i cui riflessi frastagliati nell’acqua nera della notte ci incantavano ed emozionavano.
Questi indelebili ricordi riempiono il cuore ed emozionano ogni volta che tornano alla mente, il mare con quel suo profumo e quel particolare riflesso che da metà pomeriggio fa brillare la superficie fino all’ora del tramonto è un’immagine che al solo pensiero distende e rilassa.
Quando si torna a casa da una vacanza al mare tutto questo pur restando dentro, manca ma i colori, le fresche atmosfere e i profumi possiamo portarceli a casa e magari usarli nel nostro bagno per creare una nuova atmosfera!
IMG_4359Appendere alla parete dei quadri che riproducono paesaggi marini, io ho incorniciato dei vecchi bozzetti ad olio fatti da mia madre, è la cosa più facile da fare, come anche creare una composizione con dei deliziosi pesciolini in ceramica della bravissima Maria Vera Chiari nelle nuance del mare, sfumature che poi dovranno essere riprese dagli accessori come salviette, ciotole, tappeti, come quello di Pappelina in plastica riciclata intrecciata che ho scelto in un tono di blu tempesta e bianco.
Conchigliette e vetrini colorati in bottigliette di vetro, legnetti, stelle marine, galleggianti in vetro, ceste usate come contenitori, vassoi in argento o acciaio che riflettono la luce su cui appoggiare le vostre fragranze preferite e fresche tende in cotone con ricamo a giorno alla finestra, completeranno il quadro.
Buon ferragosto e buone vacanze a tutti.

Cancro

IMG_3553Il segno zodiacale di questo mese è quello del Cancro, viene rappresentato da un granchio simbolo della tenacia, caratteristica del segno. Il periodo in cui il sole attraversa la sua costellazione, è dal 22 giugno al 22 luglio.
E’ dominato dalla Luna, è un segno d’acqua e i suoi “amuleti” possono essere individuati nei colori di bianco e argento, la gemma di questo segno è la perla, i numeri fortunati sono il 8 e il 3 mentre il giorno propizio è il venerdì.
I nati sotto il segno del Cancro, hanno una personalità interessante ed enigmatica, sono riservati, orgogliosi, generosi, schietti e leali nei confronti degli amici. Dotati di una memoria riflessiva, nutrono sentimenti molto profondi che possono portarli a rimanere profondamente feriti, anche se poi fanno di tutto per non lasciar trapelare la loro sofferenza, preferiscono mantenere i loro sentimenti segreti piuttosto che rivelarli.
No serbano rancore, anche se difficilmente dimenticano un torto subito.
Dotati di spiccato senso d’osservazione ed acume, ben poco sfugge alla loro attenzione, studiosi e riflessivi, con un ottimo potere di concentrazione.
Molto sviluppate sono le facoltà dell’immaginazione, che gli permettono di far evolvere le loro idee e li aiutano ad essere creativi, spesso amano lasciare libero sfogo alla fantasia e sognano ad occhi aperti.
Amano la natura in tutte le sue forme, nelle loro case è infatti fondamentale un contatto diretto o la creazione di angoli da dedicare al verde ed elementi e oggetti che la richiamano, come la lampada “J.B. Schmetterling” di Ingo Maurer, dove eteree libellule e farfalle volano attorno ad una lampadina.
Anche l’acqua e il contatto con essa è fondamentale al benessere dei nati sotto questo segno, nella loro stanza da bagno, l’avere una vasca dove potersi immergere tra piante e candele accese e ritrovare pace e conforto è fondamentale, se poi si sceglie come rubinetteria la nuova serie “Equilibrio” di Gessi il quadro è perfetto.
IMG_3555Il bianco è il colore nel quale si trovano più a loro agio, un ambiente dominato da questa tinta è l’ideale a soddisfare le loro esigenze, specchi che moltiplicano la luce sono indispensabili, di ogni forma e stile, dai più classici a quelli più originali, come quello che ricorda una goccia d’acqua che si trova da Rosanna Orlandi.
Chi è nato sotto il segno del Cancro ama la semplicità e la tranquillità del nido domestico, perfetto un insieme di lampade sferiche di Moooi, per creare atmosfere romantiche ed eteree, amano arredi dalle linee semplici o che richiamano la tradizione di famiglia, magari reinterpretandoli, come una credenza di famiglia ridipinta in una nuova tinta chiara o una vecchia sedia trasformata dall’artista della ceramica Maira Vera Chiari, MV Ceramica Design.

The Floating Piers

iseoIeri, il 28 giugno, giorno del mio compleanno ed anche di mio marito, abbiamo deciso di festeggiarlo con una passeggiata a filo d’acqua, sull’opera d’arte dell’artista Christo e di Jeanne-Claude.
Confesso che prima di ieri non avevo mai visitato questo bellissimo lago del Nord Italia, lo conoscevo, ci passavo vicino sovente, ma non era mai capitata occasione di soffermarsi per le cittadine che si sviluppano lungo la sua costa o visitare l’Isola.
Già, Monte Isola, l’isola che si trova in questo lago, è la più grande isola lacustre esistente al mondo, e quest’artista americano di origini bulgare, ha voluto farla conoscere a livello globale attraverso questa sua opera grandiosa.
L’installazione si sviluppa da Sulzano a Monte Isola, per poi raggiungere l’isolotto privato di San Paolo, girargli intorno e tornare nuovamente verso Monte Isola, per un totale di 3 km più circa 1,5 km di percorsi pedonali a Sulzano e Peschiera Maraglio.
Le passerelle galleggianti e le vie dei borghi, lungo cui si sviluppa il percorso, sono ricoperte da un tessuto cangiante giallo, che accostato al blu intenso dell’acqua del lago crea un contrasto molto affascinante e di impatto.
Passeggiare in un’opera d’arte di queste dimensioni, farne parte per un pomeriggio, conoscere luoghi incantevoli, nei quali ci siamo ripromessi di tornare appena l’installazione sarà rimossa, è stato il miglior modo che potessimo scegliere per festeggiare il nostro compleanno.
Camminare su questi galleggianti delle dimensioni di 50×50 cm e alti 35 cm dal filo acqua, da una sensazione nuova, ci si sente connessi al lago, in sintonia con lui, col suo più o meno lento eterno movimento, si ha una prospettiva nuova, che nemmeno da una barca si può avere, ci si prende il proprio tempo, c’è chi si siede ad ammirare le montagne che lo circondano, chi si sdraia e si lascia cullare dall’oscillazione, io mi sono seduta più volte in diversi punti, ho chiuso gli occhi e li seduta su quella superficie morbida, rivestita dal tessuto liscio e un po’ increspato ho chiuso gli occhi e il movimento mi ha dolcemente cullato, mi sembrava di essere sospesa nel vuoto, quasi una sensazione da ritorno al grembo materno, difficile descriverla, la si deve vivere.
Dirvi che ne sono entusiasta, mi sembra inutile, se avete letto fino a qui, polemiche ce ne sono state e continuano, ovviamente, come sempre, non saremmo in Italia se così non fosse, coda per accedere, si fa, inutile negarlo, un po’ di caldo nell’attesa, lo si avverte, ovvio, di gente in giro che si sposta per raggiungere la passerella ce n’è molta e di tutti i tipi, ma rifarei la passeggiata subito, e consiglio a tutti di non perderla, mancano pochi giorni, è un’occasione irripetibile per conoscere un luogo meraviglioso sotto un punto di vista particolare, ripromettendosi come abbiamo fatto noi di tornarci presto.

Gemelli

IMG_2076 Il segno zodiacale di questo mese è quello dei Gemelli, viene rappresentato dalla figura di due gemelli disposti specularmente. Il periodo in cui il sole attraversa la sua costellazione, è dal 21 maggio al 21 giugno.
E’ dominato dal pianeta Mercurio e i suoi “amuleti” possono essere individuati nelle sfumature del colore grigio e argento, ma anche le tinte vivaci come il giallo che riflettono la vivacità dei nati sotto questo segno, la gemma sua questo è lo smeraldo, i numeri fortunati sono il 3 e il 4 mentre il giorno propizio è il mercoledì.
I nati sotto il segno dei Gemelli, hanno una personalità intellettuale, sono simpatici, attivi e magnetici, hanno maniere affascinanti e gli piace essere rispettati, sono capricciosi e volubili gli piace essere tenuti in considerazione. Sono affettuosi, generosi e impulsivi, hanno un temperamento focoso e sono inclini a serbare rancore, hanno una vivida immaginazione e uno spiccato senso dell’umorismo, sanno essere pazienti quando vogliono e sono sognatori e idealisti.
I nati sotto questo segno possono essere molto critici per quanto riguarda la vita domestica, vogliono che tutto sia sistemato come piace a loro, altrimenti diventano intrattabili, sono molto sensibili al riguardo di ciò che li circonda in casa, detestano la monotonia, la loro mente attiva gli fa desiderare i cambiamenti.
IMG_2077I Gemelli, amano il colore, soprattutto quelli vivaci che rompono la monotonia degli ambienti, ambienti che amano personalizzare, anche con la loro personale eccentricità. Una poltrona dalla forma curiosa di un coniglio, come quella di Qeeboo disegnata da Stefano Giovannoni o quella di Meritalia disegnata da Gaetano Pesce realizzata in silicone blu, stimolerebbero molto la fantasia dei Gemelli.
Icolori pop e gli accostamenti cromatici forti per loro stanno alla base della scelta per gli arredi, come tappeto, uno multicolor farebbe per loro, soprattutto se abbinato con un morbido ed accogliente divano, come quello di Baxter.
Gli piace stupire, con un camino come quello di Antonio Lupi che sembra essere uno strappo nella parete o un lavabo per il bagno come quello ispirato ad un secchiello di Ceramica Flaminia, sicuramente otterrebbe il loro scopo, e per un tocco di colore e vivacità anche alla stanza da bagno potrebbero scegliere i rubinetti di Fantini della serie Nice disegnata da Matteo Thun e Antonio Rodrigurez con maniglie in vetro colorato.
Il tocco pop ed eccentrico per eccellenza potrà essere una scritta al neon che indica un ingresso o un locale.