Buon Natale

fullsizerenderEccoci giunti al grande giorno, ora la casa è avvolta nel silenzio, le prime luci del sole cominciano ad illuminare la stanza, e ci si rigira ancora un poco tra le coperte morbide e calde, i piccoli amici si stiracchiano e cominciano a ricordarti che è ora della colazione. Tra una coccola e una stiracchiata il silenzio viene rotto da rumori di tazze che provengono dalla cucina al piano di sotto, rumori che pian piano si avvicinano fino a che compare sull’uscio della camera mio marito con un ampio vassoio con la colazione di Natale.
E’ una sorpresa bellissima, un pensiero romantico, un delicato momento di pace da gustarsi con calma prima di iniziare la giornata di festa in famiglia, prima che la casa da regno della pace di questo momento si trasformi in bolgia, prima che la tavola apparecchiata ad arte diventi un campo di battaglia, prima che il soggiorno venga invaso, per la gioia dei gatti, da pacchetti regalo con carte colorate e luccicanti nastrini, insomma prima che la bellezza di questo giorno esploda nel suo meglio come ogni anno.
Quindi apro il mio bellissimo regalo assaporo l’ottima colazione preparata con amore, accendo la musica natalizia e prima di iniziare non posso che augurare a tutti voi un sereno Natale, regalate e regalatevi momenti d’amore e gioia che resteranno per sempre.
Buon Natale!

Annunci

Christmas tea

img_9304I preparativi per le feste devono essere un piacere, se l’ansia e lo stress stanno prendendo il sopravvento, fermatevi, non è così che si deve affrontare il Natale.
Non riuscite a cucinare o non siete capaci di preparare un determminata ricetta che avete messo nel menù? Cambiatelo, preparate meno portate, rimnunciate ad alcune ricette se difficili, l’importante è stare insieme in serenità.
Anche il vostro gatto mangia tutte le piante? Pazienza, regalatele ai vicini senza gatti, gli farà piacere, accontetnatevi dell’albero o del presepe (sempre se il gatto non lo ha abbattuto) e sulla tavola tante belle palline di natale colorate o un lungo filo di lucine elettriche che lo attraversano per la sua lunghezza.
Dovete fare ancora un sacco di pacchetti regalo e impachettare non è la vostra attività prefertia o i vostri pacchetti sembra che siano caduti dal balcone? Utilizzate dei sacchetti natalilzi da chiudere con nastro o se avete dei bambini, che non sanno che fare, ingaggiateli per trasformare i sacchetti dello shopping in perfetti pacchi dono come vi raccontavo in un articolo precedente.
Insomma niente panico, c’è sempre una soluzione, l’importante è partire dal concetto che è un giorno di festa e dovrete far star bene i vostri ospiti ma dovrete star bene prima di tutto voi, quindi è il momento di un buon Christmas tea, magari accompagnato da quei biscottini che avete preparato, o che vi siete comperate in qualche buona pasticceria incontrata durante le passegiate, se non ne avete, andate a prendervi dei buoni biscotti, vietato, a meno che non siano casalinghi, pensare ai biscotti della colazione pescati direttamente dal sacchetto.
Ricordatevi il Natale è gioia e serenità, se sarete stressati e in ansia, sia voi che i vostri ospiti vi ricorderete di questo Natale come di un incubo e così non deve essere.

Fiori per la tavola di Natale

fullsizerenderOrmai lo sapete, fiori e piante sono la mia passione, e nonostante i miei gatti abbiano la stessa passione, un po’ più vorace, cerco sempre di trovare il modo per godere della presenza di qualche spacie arborea per casa. Durante le feste natalizie, è l’albero di Natale il protagionista indiscusso di tutta la casa (albero che in casa mia viene mangiato anche se finto!) ma non si deve dimenticare la tavola che è il luogo in cui ci si riunisce tutti in momenti di conviviale serenità e allegria.
Le tipologie di decorazioni sono molte, si deve scegliere quella che “disturba” meno durante lo svolgimento del pranzo o della cena. Se abbiamo organizzato un menù che verrà portato in tavola su grandi piatti di portata, dovremmo optare per dei segnaposto o decorazioni per i tovaglioli , che poi possono restare appoggiati tra i bicchieri senza essere di intralcio, se invece il menù e le varie portate sono organizzate in modo che sul tavolo resti sempre dello spazio libero agevole, si può pensare a dei centrotavola più o meno importanti, con candele o senza, la cosa più importante è che che si deve evitare di ritorvarsi nella situazione di dover continuamente spostare o peggio togliere la deocrazione per far stare i paiatti di portata.
Sulla mia tavola di Natale le decorazioni saranno delle piccole coroncine con pepe rosa e candeline verdi appoggiate in centro su ogni piatto e poi spostete in linea nella parte centrale tra i bicchieri colorati, semplicissime da realizzare con poca spesa, se avete un bravo fiorista non avrete difficoltà a farvele fare, il mio di fiducia è Colri a Milano.

Le posate per la tavola di Natale

img_3055Per completare il posto tavola mancano le posate, anche per questo, se dobbiamo andare in cerca di un nuovo acquisto, l’offerta è pressoché infinita, quest’anno posso dirvi che va molto la posata d’oro (ovviamente non zecchino) satinata, ma secondo me, per non sbagliare rischiando di acquistare un articolo di moda ora che poi tra un paio d’anni ci stuferà, meglio orientarsi verso il classico acciaio inox, anche satinato se si vuole variare un pochino, ma senza arrivare agli eccessi.
Francamente per le posate faccio due distinzioni, quelle per tutti i giorni, e quelle per il Natale, che sono un bellissimo servizio in argento che mi regalò mia suocera (se non le avessi ricevute in dono, quasi sicuramente userei le stesse di tutti i giorni).
Oltre alle posate, per me quello che conta per completare il posto tavola è il tovagliolo, utile presenza ma anche elemento di decoro, infatti, con la tecnica dell’origami, lo piego fino a fargli assumere le sembianze di un panetto stilizzato, che decoro poi con palline colorate o rametti di rosmarino ed appoggio al centro dei piatti.

I bicchieri per la tavola di Natale

img_9161Una volta deciso con quali piatti apparecchiare la tavola di Natale, dobbiamo scegliere i bicchieri, sinceramente non sono una fanatica dei mille bicchieri per ogni tipo di vino, preferisco sceglierne uno per l’acqua e uno per il vino, anche per il fatto che solitamente cerco di studiare un menu per cui non sia necessario un continuo cambio bicchieri per il vino, poi, comunque, a fine pasto al momento del dolce, porto elegantemente disposti su un bel vassoio le flute per il vino.
Avendo scelto di utilizzare i miei amati servizi di piatti disposti spaiati su di una tovaglia bianca, vorrei osare con dei bei bicchieri colorati che mettono allegria.
La scelta è infinita, quelli preziosi di Carlo Moretti, sono meravigliosi, ma l’offerta di forme, stili, modelli, colori e prezzi è veramente infinita, ognuno troverà quelli perfetti per la propria tavola di Natale e perché no, ci si può anche fare un bel regalo da godersi poi tutti i giorni dell’anno.

La tavola di Natale

img_9135In questi giorni i preparativi per la casa di Natale rallentano un poco per lasciare spazio alla scelta ed acquisto dei regali per le persone care, ciò non significa però che non si debba continuare a pensare all’organizzazione.
Durante le passeggiate per le vie della città tra luminarie, addobbi e vetrine luminose, oltre ai regali, capiterà sicuramente di vedere allestimenti con tavole riccamente imbandite, e da quell’apoteosi delle mise-en-place perfette e a volte, anzi spesso esagerate, troppo pompose ed elaborate, potrete comunque trovare ottimi spunti e idee per la vostra tavola di Natale. Quindi durante il vostro shopping natalizio, non passate oltre quando vi capiterà di incontrare una tavola imbandita, ma osservatela e fotografate i particolari che più vi colpiranno per poi trovare ispirazione quando dovrete scegliere gli abbinamenti tra i vostri servizi di piatti, posate, bicchieri e tovaglie.

Bigliettini di Natale

bigliettiniStiamo vivendo un periodo storico, dove l’immediatezza per ogni cosa pare che sia indispensabile, caratteristica sicuramente positiva per molte questioni, ma negativa per altre. Per ritrovare il gusto dell’attesa, della sorpresa, della lentezza e della clama, trovo salutare ritagliarsi un periodo dell’anno in cui alcuni aspetti della vita possano essere vissuti col tempo al rallentatore, o forse alla velocità normale, col periodo natalizio ci si presenta una buona opportunità per riprenderci del tempo per noi.
Se vi organizzate con qualche giorno d’anticipo, potrete sorprendere le persone care con auguri speciali che resteranno nel tempo e nella memoria e invece di scrivere un messaggino sul telefonino il giorno di Natale, messaggino che andrà a mischiarsi con chissà quanti altri, che si presenterà attraverso un luminoso e freddo monitorino e che non potrà più essere riletto se non andando a scorrere l’infinita cronologia, potrete fa recapitre via posta i vostri auguri scritti a mano su di un cartoncino infilato in una busta, che, vi assicuro, arriverà al cuore di chi legge e verrà custodito nel tempo.
In commercio c’è solo l’imbarazzo della scelta, i biglietti augurali li potete trovare di tutte le dimensioni, stili, colori, ma per i più creativi o per chi ha dei bambini, la cosa migliore è il fai da te.
Inutile dire che i disegni fatti dai bambini sono il soggetto migliore in assoluto e per chi lo riceve una tenerissima sorpresa, ma voi o i vostri bambini vi divertirete anche nel fare dei bigliettini con applicate decorazioni in carta, colorate a mano o ritagliate dalla carta di giornale, o ancora, se avete acquistato un libro simile a quello che vi consigliavo parlandovi dei libri per il Natale potrete fare come farò io, scegliere il soggetto che più vi piace, colorarne una parte e allegando dei pennarellini colorati invitare la persona che riceve ad ultimare l’opera.