Tutto è iniziato da qui

poliForse questo articolo non ha attinenza col blog o forse ne ha più di tutti.
Qualche sera fa, recandomi ad un appuntamento, sono passata in zona Politecnico di Milano e quasi come fossi attratta da un “raggio traente” degno dei migliori film ambientati nello spazio, sono entrata in un luogo da dove mancavo da più di 15 anni, l’Università in cui ho studiato per arrivare a fare questo lavoro che tanto amo.
Tutto è iniziato da qui, passeggiando per i corridoi e i cortili la mente è tornata indietro al lontano 1992 anno in cui mi sono immatricolata, ero una ragazzina, emozionata con la testa e il cuore che esplodevano per i sogni custoditi al loro interno.
Volevo fare l’architetto sin dai tempi delle scuole medie, ora dopo anni di studi, esercitazioni, esami, momenti di sconforto e delusione seguiti sempre da grandi soddisfazioni, come quella del giorno della discussione della tesi, giorno che non scorderò mai, il primo forse in cui mi sono sentita pienamente soddisfatta di me stessa e di quello che avevo fatto, sono qui che passeggiando per caso all’interno di questo edificio mi ritrovo emozionata. Emozionata perché in pochi attimi ho ripercorso tutti questi anni trascorsi tra il giorno della laurea e questa mattina in cui ricevo una mail che mi informa di una nuova pubblicazione in cui viene citato un mio progetto.
Pubblicazione?!?! Per quella ragazzina del 1992 una pubblicazione era considerata alla stessa maniera di un Oscar per un attore, ora di pubblicazioni ne conto più di 40.
Ho guardato indietro con immensa tenerezza, mi rivedevo scendere dal tram con i libri in braccio e rotoli di carta da lucido disegnati a china, copie eliografiche che puzzavano di ammoniaca, righe a T e squadre, astucci pieni di matite, rapidograf e pennarelli Pantone di mille colori, ora sono arrivata qui in un’auto che a quei tempi avrei sognato, col mio I Pad e il Mc nella borsa con i file dei miei progetti e mi ritrovo ad essere fiera di quanto ho fatto e realizzato.
Eleanor Roosevelt scrisse “Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”, è sempre stato uno dei miei aforismi preferiti, l’ho fatto mio, ho sempre creduto e credo tuttora nella bellezza dei miei sogni, molti li ho realizzati, altri ancora li devo realizzare tantissimi devo ancora sognarli.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: